trade online
Home / Trading Online / Come investire nelle penny stock
penny stocks

Come investire nelle penny stock

Avete mai sentito parlare delle penny stocks e degli investimenti correlati? Ecco una valida ed efficace strategia di investimento nel trading online.

Si tratta di una delle modalità di trading più ad alto rischio, ma non per questo rappresentano una forma di investimento da escludere a priori, anche se avete un profilo di rischio non particolarmente accentuato.

Cosa sono le penny stocks

Quelle che vengono chiamate penny stocks sono delle azioni che hanno un valore abbastanza basso, unitariamente inferiore al dollaro. Si tratta pertanto di azioni “economiche” da un punto di vista unitario, ma non certo sempre convenienti: il costo minore può infatti essere compensato da un maggior pericolo determinato dalla volatilità di prezzo e da difficoltà congenite della società che stiamo partecipando attraverso le penny stocks.

Perchè l’investimento in penny stocks è rischioso?

In linea di massima l’investimento in penny stocks è rischioso perchè di queste azioni si hanno meno informazioni rispetto a quelle più note nel mercato regolamentato. Dunque, ci sono meno obblighi di trasparenza: il tutto, abbinato alla mancanza di standard minimi e dalla minore liquidità (ovvero, c’è il rischio di non riuscire a venderle quando desideriamo), conduce le penny stocks su soglie di maggiore rischio.

Come comprare le penny stocks?

Comprare le penny stocks non rappresenta una specificità particolare rispetto a quanto non avvenga già nei confronti della generalità delle azioni. Pertanto, dovreste cercare di aprire un conto di trading presso un broker abilitato, effettuare un primo deposito e negoziare le penny stocks attraverso la piattaforma di trading che potete fruire.

Nel far ciò, assicuratevi che le penny stocks siano scambiate in un mercato regolamentato e non OTC, considerato che le negoziazioni fuori mercato potrebbero nascondere rischi aggiuntivi rispetto alle altre transazioni dentro mercato. Una volta individuato un gruppo di penny stocks sulle quali potreste investire, effettuate un’analisi approfondita degli asset che intendete potenzialmente negoziare: guardate al trend che sta attraversando l’azione, ponderate il tutto con la vostra strategia di investimento, e selezionate un cluster di asset da aggredire.

Nella prima fase, il nostro suggerimento è quello di selezionare solamente azioni che abbiano un alto volume di scambi: in questo modo riuscirete a entrare in possesso di titoli che hanno una buona liquidità, potendo così “uscire” dall’asset nel modo e nel tempo desiderato.

Per il resto, valgono le stesse regole che abbiamo più volte ricordato in questo sito per la totalità dei titoli azionari. Cercate di non comprare o vendere una quota rilevante del volume giornaliero di un’azione (ad esempio, il 5 o il 10% a seconda della grandezza del vostro portafoglio) e cercate altresì di non innamorarvi di un’azione che detenete “gelosamente” all’interno del vostro portafoglio. Una cosa sono i sentimenti, un’altra cosa sono le politiche di trading!

Detto ciò, non possiamo che invitarvi ad avvicinarvi a questo mondo con particolare cautela, visto e considerato che – come sopra abbiamo cercato di riassumere in termini concreti – l’investimento nelle penny stocks è mediamente più rischioso rispetto a quanto non avvenga nei confronti di un investimento su titoli più ampi e conosciuti.

Guarda Anche

commodities trading

Cosa è il commodities trading e come funziona?

Commodities trading è l'attività di trading sulle materie prime in grado di generare delle opportunità di rendimento particolarmente vantaggiose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *