Home / Forex / Guida al Forex: Analisi Fondamentale
guida forex trading analisi fondamentale

Guida al Forex: Analisi Fondamentale

Il nome potrebbe incutere timore nei trader principianti, ma vogliamo subito rassicurarli dicendo che, in realtà, non c’è nulla di complicato dietro la tecnica della “analisi fondamentale” che, in pratica, è lo studio di come le notizie della economia globale e dei grandi eventi di cronaca influenzano i mercati finanziari.

Il verificarsi di cambiamenti di governo, variazioni importanti di utili societari, annunci governativi legati all’economia di un paese, ed in particolare ai tassi di interesse, sono tutte situazioni che si ripercuotono sul mondo della finanza e, di conseguenza, anche sul Forex.

Se il quadro economico attuale o futuro di un paese si presenta forte, la sua valuta è destinata a rafforzarsi: questo è il concetto su cui si basa l’analisi fondamentale. E’ noto che l’economia forte di un paese rappresenta sempre un’attrazione per gli investitori stranieri e le imprese, che, per investire o avviarvi un’impresa, debbono necessariamente acquistare la sua valuta.

Pertanto un paese con una economia forte e crescente sarà interessato da una maggiore domanda di valuta che produrrà un aumento del suo valore: in sostanza, tutto si riduce ad un gioco fatto di domanda e offerta.

Ora, analizziamo gli elementi più importanti che guidano il movimento dei prezzi nel Forex Trading e che fanno sempre parte dei contenuti delle news economiche. Il controllo di questi dati non richiede molto tempo in quanto vengono rilasciati mensilmente.

Prodotto Interno Lordo (PIL)

Il rapporto del PIL è uno degli indicatori economici più importanti in quanto misura lo stato generale dell’economia di un paese. Il valore del PIL viene rilasciato ogni 3 mesi e riflette l’attività del trimestre precedente.

analisi fondamentale pil

Il PIL rappresenta il valore monetario di tutti i beni e servizi che l’economia del paese ha prodotto nel corso del trimestre oggetto di valutazione con la sola esclusione delle attività internazionali. Il tasso di crescita del PIL è quindi uno degli indicatori da seguire con attenzione.

Bilancia commerciale

Col termine “bilancia commerciale” si indica la differenza tra le importazioni e le esportazioni di beni e servizi materiali di un paese. Il livello di equilibrio e le variazioni delle esportazioni contro le importazioni commerciali di un paese sono un importante indicatore della sua forza economica complessiva e per questo motivo sono degni della massima attenzione. In particolare, possiamo affermare che è preferibile avere più esportazioni che importazioni, in quanto le prime fanno crescere l’economia di un paese oltre a riflettere un buon stato di salute del suo settore manifatturiero.

Indice Prezzi Al Consumo (CPI)

L’indice dei prezzi al consumo, noto come CPI (dall’inglese Consumer Price Index), è uno dei dati più utilizzati per la misura dell’inflazione. Questo rapporto viene rilasciato intorno al 15 di ogni mese e riflette i dati del mese precedente. Il CPI misura le variazioni del costo della vita su un paniere di beni di consumo e servizi destinati ai consumatori.

L’indice dei prezzi alla produzione (PPI)

Insieme al CPI, l’ Indice dei prezzi alla produzione (PPI in inglese) è un altro importante strumento per la misura dell’inflazione. Il rapporto è rilasciato durante la seconda settimana di ogni mese e riflette i dati del mese precedente. L’indice dei prezzi alla produzione misura le variazioni nel tempo dei prezzi delle merci a livello di produzione. In pratica, con il PPI si misura quanto denaro un produttore riceve per le sue merci, mentre il CPI misura il prezzo pagato dai consumatori per ottenere un bene.

Indicatori dell’occupazione

Il primo venerdì di ogni mese vengono rilasciati i dati riguardanti il tasso di disoccupazione, ossia la percentuale della forza lavoro disoccupata, il numero di nuovi posti di lavoro creati, le ore medie lavorative settimanali, e la retribuzione media oraria. Questo rapporto si traduce spesso in significativi movimenti del mercato.

analisi fondamentale indicatori

Ordini di beni durevoli

Il rapporto sugli Ordini di beni durevoli fornisce una misura di quanto le persone spendono per acquistare beni a lungo termine, ossia per prodotti la cui durata prevista è superiore ai tre anni. Il report viene rilasciato intorno al 26 di ogni mese e fornisce una serie di importanti informazioni sul futuro dell’industria manifatturiera.

Indice vendite al dettaglio

Noto anche come RSI (dall’inglese Retail Sales Index), questo indice misura il quantitativo di merci vendute nel settore delle vendite al dettaglio, dalle grandi catene ai più piccoli negozi locali. Viene rilasciato intorno al 12 del mese e riporta i dati riferiti al mese precedente.

Costruzione di nuove case

L’indice Costruzione di nuove case (Housing Starts) fornisce sia il numero di nuove case che si è iniziato a costruire nel mese analizzato, sia di quelle esistenti vendute. Nonostante l’attuale crisi del settore, quella dell’edilizia residenziale continua a rappresentare una delle attività più stimolanti per l’economia di un paese e per questo il suo indice è tra quelli maggiormente seguiti dai trader in Forex.

In generale, un basso numero di vendite di case esistenti e di nuovi cantieri sono segnali di una economia stagnante o debole, mentre un forte mercato edilizio costituito da vendite e aperture di nuovi cantieri indicano la buona forza economica di un paese. Questo indice viene pubblicato mensilmente intorno al 16 di ogni mese.

Tassi di interesse

Possiamo definire il tasso di interesse in modo molto semplice: esso non è altro che il costo del denaro. Immaginate di essere benestanti e di voler prestare denaro, ma per farlo volete guadagnare qualcosa. Ebbene: il guadagno che ricaverete prestando denaro è il tasso di interesse! Il valore di questo indice è espresso in percentuale e dipende dalla somma prestata da cui si ottengono gli interessi. Il valore del tasso di interesse è importante nel Forex Trading perchè le sue variazioni generano sempre un movimento delle valute interessate, e di conseguenza una certa volatilità del mercato. Tenere sotto controllo il tasso d’interesse di un paese è importantissimo in quanto quando cresce, cresce parallelamente anche l’interesse verso la sua valuta, essendo correlata positivamente.

L’effetto della globalizzazione ha mostrato i suoi effetti anche sui mercati finanziari ed oggi, qualsiasi notizia di importanza mondiale diventa automaticamente una notizia economica in grado di ripercuotere gli effetti sui mercati finanziari.

Guarda Anche

eur usd previsioni

EUR/USD previsioni: cosa accadrà?

Tra le coppie di investimento finanziario, il cross EUR/USD sembra essere orientato a premiare il rapporto di forza del dollaro nei confronti dell'euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *