Home / Forex / Cos’è e il Forex? Come funziona lo scambio di valute
forex cos'è

Cos’è e il Forex? Come funziona lo scambio di valute

Scopriamo in cosa consiste il Forex, un acronimo del quale si sente parlare sempre più spesso come opportunità di guadagno grazie al trading online.

Trattandosi di uno degli argomenti più “caldi” degli ultimi anni per chi naviga sulla rete, è probabile che vi siate già imbattuti in questo “particolare” acronimo.  Dunque, per permettervi di entrare con un piede da protagonista all’interno di questo mondo finanziario, dedichiamo oggi qualche minuto a porre le giuste basi per una completa esplorazione del mercato più liquido del globo. In altri termini, che cosa è il Forex?

Forex: Foreing Exchange

Cominciamo con una breve spiegazione dell’acronimo Forex, ovvero Foreign Exchange. Ossia, scambi di valute straniere: un’attività che può condurre gli investitori ad ottenere enormi vantaggi, conseguendo una pronta redditività dalla differenza di “forza” che si viene a generare tra due valute (ad esempio, tra euro e dollaro).

Per comprendere meglio quanto può accadere, ipotizziamo una situazione in cui abbiamo scelto di “scommettere” su un rincaro dell’euro (forte) nei confronti del dollaro (debole). Per seguire le nostre convinzioni, dobbiamo semplicemente acquistare euro, vendendo contemporaneamente lo stesso quantitativo di dollari. Se l’euro – come avevamo previsto – andrà ad apprezzarsi nei confronti del dollaro, sta a significare che il suo potere di acquisto aumenterà, e potremo riacquistare – con lo stesso quantitativo di euro – più quantità di dollari.

Se il processo di cui sopra vi sembra abbastanza complesso, niente paura: si tratta solo di entrare nel giusto meccanismo di pensiero. Che, in fin dei conti, non è dissimile a qualsiasi meccanismo di mercato finanziario. Pensate per un momento a quel che accade nell’ambito azionario: un trader può acquistare un’azione se è convinto che il suo prezzo aumenterà, e vendere un’azione se invece è convinto che il suo prezzo diminuirà. Nel Forex, un trader acquisterà una coppia di valuta se immagina che il rapporto di cambio salirà, e lo venderà se invece pensa che scenderà.

Ma cosa è un rapporto di cambio?

Prima di concludere questa brevissima panoramica, ci venga altresì permesso un piccolo chiarimento sul rapporto di cambio, che nel Forex rappresenta l’oggetto del nostro investimento (così come nel mercato azionario l’oggetto sono le azioni, in quello obbligazionario le obbligazioni, ecc.).

Il rapporto di cambio è una relazione che viene a crearsi tra due valute che possono essere “scambiate” tra di loro. In una situazione di parità, 1 euro potrebbe essere scambiato con 1 dollaro (e viceversa). Tuttavia, la situazione di parità è estremamente rara e, soprattutto, temporanea: i rapporti di cambio variano in continuazione (vedremo, nei prossimi articoli, per quali motivi), ed essendo trattate in un mercato aperto, molto vasto, partecipato e liquido, ne consegue che a incrementi dell’offerta di una valuta, o diminuzione della sua domanda, ne conseguiranno cali di valore; e, di contro, a una diminuzione dell’offerta di una valuta, o un incremento della sua domanda, ne conseguiranno incrementi di valore.

Per il momento, vi sia sufficiente la piccola introduzione di cui sopra, fissando alcuni concetti base:

  • Il Forex è il mercato più ampio del mondo
  • Nel Forex possiamo acquistare e vendere valute (euro, dollaro, sterlina, ecc.)
  • Il “prezzo” delle valute è determinato dal loro rapporto di cambio contro altre valute
  • I rapporti di cambio variano in continuazione.

Detto questo, vi invitiamo a consultare gli altri articoli di questo sito dedicati ad approfondire nel dettaglio ogni aspetto di questo affascinante mondo che, se approcciato in maniera corretta e con le giuste indicazioni, può consentire di guadagnare parecchio denaro grazie al trading online.

Leggi anche:

Guarda Anche

eur usd previsioni

EUR/USD previsioni: cosa accadrà?

Tra le coppie di investimento finanziario, il cross EUR/USD sembra essere orientato a premiare il rapporto di forza del dollaro nei confronti dell'euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *