Home / Trading Online / Cosa è e come funziona lo spread trading
spread trading

Cosa è e come funziona lo spread trading

Lo spread trading (spesso chiamato anche come pair trading) è una tecnica di trading particolare e avanzata (viene fruita principalmente dai fondi speculativi) che permette di mantenere delle esposizioni sostanzialmente neutrali sul mercato.

Come funziona lo spread trading

Come da introduzione si tratta di una tecnica piuttosto varia che, per motivi di sintesi e di chiarezza, possiamo tuttavia esplicitare nella sua forma più semplice: lo spread trading può essere infatti attuato mediante l’acquisto (apertura di una posizione long) di uno strumento finanziario, e la contemporanea vendita (posizione short) di un altro strumento, secondo quantità predeterminate che permettono di raggiungere i propri obiettivi.

In un esempio ancora più concreto, ipotizziamo di voler investire nel settore bancario, e di essere consapevoli che in un dato momento il settore bancario sta vivendo una fase di particolare dinamismo e positività. Ne consegue che i titoli del settore creditizio (Intesa Sanpaolo, Unicredit, ecc.) saranno tendenti a replicare il positivo andamento del proprio comparto di appartenenza, anche se qualcuno otterrà una prestazione migliore della media, e altri avranno una performance inferiore alla media.
Fare spread trading significa approfittare di tali relazioni, acquistando il titolo più forte e vendendo quello più debole, con lo scopo di guadagnare dalla differenza di prestazione dei due titoli.

Un altro esempio di Spread Trading

Se quanto sopra non è sufficientemente chiaro, procediamo con un altro esempio nello stesso settore creditizio. Ipotizziamo di comprare azioni Intesa Sanpaolo e Unicredit: se entrambi i titoli salgono, poiché magari il settore creditizio sta vivendo un momento di particolare euforia, guadagneremo da entrambe le azioni. Tuttavia, se entrambi i titoli scendono, subiremo una perdita, magari anche significativa.
Fare spread trading significa individuare il titolo più forte dei due (ipotizziamo, Intesa Sanpaolo) e aprire una posizione long (acquisto) su di esso, aprendo contemporaneamente una posizione short (vendita) su Unicredit, ritenuto il titolo più debole della coppia. In questo caso, se i titoli salgono il trader guadagnerà solamente se Intesa Sanpaolo salirà più di Unicredit, mentre se i titoli scendono guadagnerà se Intesa Sanpaolo scenderà meno di Unicredit.

I vantaggi dello spread trading

Dall’esempio che abbiamo sopra riportato dovrebbe essere chiaro che il successo della propria strategia di spread trading dipende tutto dalla possibilità di individuare correttamente il titolo più forte della coppia. In questo modo riusciremo infatti a guadagnare sia in fase di crescita del settore, sia in fase di calo. Se invece individuiamo in modo non corretto il titolo più forte, subiremo delle perdite sia in fase crescente che in fase decrescente.

Dunque, il principale vantaggio dello spread trading consiste nella possibilità di guadagnare indipendentemente dalla direzione del mercato. Per quanto intuibile, la prestazione dipenderà anche dal capitale investito ma, al di là di ciò, vi consigliamo di non sottovalutare i benefici che riuscirete a ottenere in termini di contenimento della volatilità e del rischio di portafoglio.

Guarda Anche

commodities trading

Cosa è il commodities trading e come funziona?

Commodities trading è l'attività di trading sulle materie prime in grado di generare delle opportunità di rendimento particolarmente vantaggiose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *